NASPI - ALTRI REDDITTI - ANTICIPAZIONE

Il percettore della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI), conserva il diritto all’indennità seppur in misura ridotta dell’ 80% del reddito prodotto, anche qualora inizi una attività di lavoro subordinato ma solo a condizione che il reddito derivante dalla nuova occupazione non superi gli € 8.000,00 all’anno.

Similmente, nell’ipotesi in cui venga intrapresa una attività di lavoro autonomo, l’indennità resterà in essere nella misura ridotta sopra richiamata fino a un reddito di € 4.800,00.

In entrambi i casi è necessaria una apposita comunicazione  all’Inps.

Si ricorda, inoltre, la possibilità di richiesta anticipata di tutto l’importo NASpI ancora spettante in caso di avvio di attività imprenditoriali. La circolare Inps n. 174/2017 presenta una casistica molto dettagliata nei casi in cui ciò risulta ammissibile in relazione alle tipologia lavoro o impresa che si intende porre in essere.

FB


© 2024 Studio Brenna e Bonavitacola - Via N. Sauro n. 6 – 22066 Mariano Comense – Como - C.F. e P.I. 01595710136 - Privacy Policy - Cookie Policy