A seguito dei recenti interventi normativi in materia proponiamo alcune possibilità offerte ai lavoratori e alle lavoratrici che intendano accedere ai trattamenti pensionistici anticipatamente rispetto alla pensione di vecchiaia.

In primo luogo citiamo “quota 100”: si può presentare domanda di pensione qualora si abbiano 62 anni di età e 38 anni di contribuzione.




Il provvedimento in parola è stato appena approvato ed è ancora in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Ad ogni modo, Vi proponiamo una breve anteprima riassumendo i principali capisaldi:



L’articolo 16 del decreto legislativo n. 151/2001 è stato ampiamente modificato a seguito dell’approvazione della Legge di bilancio 2019.

Nel dettaglio, il congedo di maternità prevedeva l’astensione dal lavoro due mesi prima dalla data presunta del parto e per i tre mesi successivi alla nascita.



Sottocategorie

© 2024 Studio Brenna e Bonavitacola - Via N. Sauro n. 6 – 22066 Mariano Comense – Como - C.F. e P.I. 01595710136 - Privacy Policy - Cookie Policy